diventa socio sostenitore

Per diventare SOCIO ordinario o aderente


   Dalla Redazione
Per segnalazioni di eventi, convegni, giornate studio
NUOVO
 IL SONDAGGIO
Lista delle pubblicazioni scaricabili dall'area soci
Lista pag1
         pag2
per info redazione@aip-suoli.it
                  Bacheca AIP
 
Le quote per l'anno 2012 e 2013  sono 25/00 EU per Aderenti e 50/00  EU per Ordinari. Le quote per il prossimo anno 2015-2016  saranno 25/00 Euro per Ordinari, 15/00 per Aderenti. 50/00 Euro per i Soci sostenitori
 Possono essere pagate tramite bonifico bancario al codice IBAN intestato a: Associazione Italiana Pedologi presso la Filiale 01799 della Banca Intesa San Paolo di Via Merulana 41-42, Roma. IT15S0306905162100000003183
In alternativa mediante pagamento diretto ad un componente del Consiglio Direttivo.
 
Per ogni informazione contattare la segreteria@aip-suoli.it
   I temi di    attualità
NEWS (HomePage ottimizzata per  Explorer 8. Risoluzione 1280per1024 pixel. L'uso di altri browser possono dare difformità nelle grafiche dall'originale) 





i campi flegrei da satellite

CAMPI FLEGREI, il sollevamento del suolo è causato da un lago di magma. Recenti scoperte.

18/08/2015   http://www.ilmattino.it/

Il sollevamento del suolo, (circa 30 cm negli ultimi 10 anni) avvenuto nell'area dei Campi Flegrei tra il 2012 e il 2013, è stato causato dalla ripresa dell'attività del magma del supervulcano, sotto l'area urbana di Napoli.Questo asserisce una recente ricerca pubblicata sulla rivista Scientific Reports;la scoperta si deve all'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) e al Consiglio Nazionale delle ricerche (Cnr) ed è basata su dati satellitari e Gps.

 






 

CONVEGNO ACQUA E SUOLI

02/09/2015

Si comunica che, in data 25 settembre 2015 a Milano, si terrà un convegno promosso da AIPIN sul rapporto acqua e suoli. Interverranno in rappresentanza AIP il Presidente AIP Rosario Napoli,Massimo Paolanti e Maurizio Previati sul tema delle nuove pedogenesi-I Tecnosol ; per info vai al box IN EVIDENZA.





Regione Liguria: Attivata la banca delle Terre

26/08/2015

Al fine di promuovere il recupero produttivo delle superfici agricole e forestali abbandonate, incolte o sottoutilizzate, il cui stato di degrado costituisce fattore di rischio per l’integrità del territorio, Regione Liguria con DGR n.1456  del 21 novembre 2014 ha attivato, presso la struttura Politiche della Montagna, la Banca Regionale della Terra (BRT).

approfondisci

Finalmente qualcosa si muove nella speranza che le buone intenzioni non si limitino ad un mare di carta e promesse ma forniscano un buon aiuto per tutelare i nostri territori. N d R

   

 






 IL DISSESTO IDROGEOLOGICO
Coldiretti: a rischio 8 comuni su 10 dove vivono 8,6 milioni di persone

Più di otto comuni italiani su dieci (82%) hanno parte del territorio a rischio frane e alluvioni anche a causa dei cambiamenti climatici per le precipitazioni sempre più intense e frequenti con vere e proprie bombe d'acqua che il suolo non riesce ad assorbire."non è certamente estraneo il fatto che un modello di sviluppo sbagliato ha tagliato del 15% le campagne e fatto perdere negli ultimi venti anni 2,15 milioni di ettari di terra coltivata. Ogni giorno - conclude Coldiretti - viene sottratta terra agricola per un equivalente di circa 400 campi da calcio (288 ettari) che vengono abbandonati o occupati dal cemento che non riesce ad assorbire la violenta caduta dell'acqua".

 

   
     
  

IN EVIDENZA
CONVEGNO

 Regione Lombardia in collaborazione con AIPIN  invita ad una giornata dedicata alle

 acque e ai suoli

PROGRAMMA DEFINITIVO

scheda iscrizione   programma

PER I PARTECIPANTI SONO PREVISTI CREDITI APC

Il convegno  si terrà a Milano il 25 settembre 2015

Interverranno per conto dell'AIP i soci Paolanti e Rosario Napoli sul tema: Le nuove pedogenesi: caratteristiche dei suoli tecnogenici

 

               Approfondimenti:
IL SUOLO E IL DISSESTO IDROGEOLOGICO
Dissesto idrogeologico:
 un tema sempre più di attualità per le implicazioni di natura ambientale e anche economica. L'azione di contrasto a questo fenomeno, che travolge letteralmente il nostro paese da sempre non può che essere affrontato  in maniera multidisciplinare: dalla geologia alla idrologia, ad una consapevole gestione del territorio allo studio del suolo in senso stretto.  In particolare un pedologo può dare un contributo essenziale  per  studiare  sistemi e modelli atti a contenere e stimare  la perdita di suolo, i fenomeni erosivi a danno delle coperture e quindi le aree a maggior rischio di erosione e  dissesto. Dai dati dei suoli e dalle carte geologiche e dei suoli alla Land evaluation come sistema di pianificazione
             Link
SIAS Regione Sicilia
   
IUSS - Soil Classification 
   
 JRC - ISPRA  
   
CGT_Università Siena
   
WRB_FAO
   
CATAP
   
IPLA  

 
  ERSAF_Lombardia
Geoportale Minambiente





  AIP 
 
seguici su Facebook
  ARCHIVIO ARGOMENTI TRATTATI  
Associazione Italiana Pedologi
associazione no-profit

sede legale: piazza D'Azeglio, 30
50121 Firenze
codice fiscale 9404183048
3
Il materiale presente nel sito www.aip-suoli.it  è consultabile liberamente e riproducibile salvo l'obbligo di citarne la fonte, autore e relativi link.
credits
Segreteria AIP
da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 18
segreteria@aip-suoli.it
tel 0577 272875