Novità editoriali
 

Atlante dei suoli del Piemonte

 

A cura di Fabio Petrella

Con la collaborazione di:
Igor Boni, Matteo Giovannozzi, Paolo Martalò, Mauro Piazzi,
Paolo Roberto, Roberto Salandin


 

 

La pubblicazione di un atlante pedologico riveste numerosi aspetti, tutti di ragguardevole importanza, ma innanzitutto va sottolineato il carattere di novità dell'iniziativa, non solo per la regione Piemonte per la quale è una 'prima' assoluta, ma anche in un panorama pedologico più vasto.
Infatti è abbastanza raro trovare una collezione completa di carte pedologiche, che coprano interi areali geografici in modo omogeneo, come regioni o stati.

In particolare l'Atlante Pedologico Piemontese offre non solo l'informazione di base, quella cioè relativa ai suoli, ma propone le più importanti cartografie derivate, riguardanti i principali parametri pedologici e le più 'famose' applicazioni: la Carta di Capacità d'Uso e la Carta di Capacità Protettiva.

Un'altra novità è il formato di stampa che è stato ridotto rispetto all'originale alla scala 1:50.000: la veste tipografica si presenta molto più versatile per la consultazione e la diffusione ad alta tiratura, pur salvaguardando la possibilità di riconoscimento geografico dei temi cartografici.
Inoltre una versione dell'atlante nel formato scelto abbassa i costi di produzione, consentendo un'ampia tiratura e la sua diffusione a tutti i settori interessati, che comprendono tecnici ed esperti di varia formazione operanti a tutti i livelli, dal locale al regionale.

E' da considerare la pubblicazione di un Atlante Pedologico regionale, un veicolo promozionale di rilievo per quanto l'IPLA sta realizzando per conto della Regione Piemonte, che potrebbe proporre in un prossimo futuro un successivo volume illustrante altri aspetti applicativi della cartografia 1:50.000, in ambito agrario (per esempio in tema di attitudine dei suoli alla cerealicoltura e alla tartuficoltura), in ambito forestale ( per esempio l'attitudine dei suoli alla 'short rotation forestry' e alla biomassa ad uso energetico) e in ambito ecologico (per esempio il potenziale incremento del contenuto di carbonio dei suoli).

Allo scopo di rendere la consultazione rapida ed efficace, l'atlante è stato suddiviso in 4 volumi: Nord-orientale (8 tavole), Nord-occidentale (8 tavole), Sud-orientale (10 tavole), Sud-occidentale (9 tavole). A queste quattro zone corrispondono suddivisioni amministrative e limiti geografici dei principali pedotipi piemontesi.
E' accompagnato da una guida all'uso con metodologie, esempi, immagini di esempio, tabelle riassuntive e programma di aggiornamento.

Per ciascuna tavola vi sono 8 carte tematiche che rappresentano le principali proprietà e caratteristiche dei suoli piemontesi e delle loro elaborazioni ai fini agro-forestali ed ambientali.Insieme alle cartografie è disponibile un volume di note illustrative, contenente un’ampia documentazione fotografica, con la descrizione delle principali tipologie pedologiche.

 

L'Atlante è disponibile gratuitamente (fino ad eseurimento copie) presso la Regione Piemonte per Enti ed Istituzioni, e presso IPLA per liberi professionisti e privati che ne facciano formale richiesta.

Referente regionale per la distribuzione agli Enti: Sergio Decaro (tel.011/4324343);

Referente IPLA per la distribuzione a liberi professionisti e privati: Fabio Petrella (cell. 340/0601262). IPLA può provvedere alla spedizione dell'Atlante con spese a carico del destinatario.

 
 
 
 
Novità editoriali

Catalogo delle pubblicazioni