Relazione annuale 2006
 
Carla Scotti
Email: scotti@pedologia.net
 
 

Care socie e cari soci,
questa è una breve relazione delle attività che sono state svolte da AIP dall’assemblea 2005, tenutasi a Bologna, fino all’ottobre 2006, all’assemblea di Imola in cui si sono svolte l’elezioni del nuovo CD.
Innanzitutto come concordato nell’assemblea 2005 il CD ha provato a perseguire gli obiettivi che ci eravamo dati:

  • Numero di soci: come concordato, è stata inviata una e-mail a tutti i soci non in regola con le quote al fine di ricordare la/le quote di pagamento. Vi ricordo la decisione presa nei passati CD: i soci che hanno più di 3 anni in arretrato si mettono in regola con il pagamento di 150 euro; chi ha meno di 3 anni paga le relative quote annuali arretrate. Si è ottenuto il riscontro da parte di alcuni soci. Attualmente nel 2006 i soci in regola con le quote degli ultimi 3 anni sono 74 mentre in regola con la quota annuale sono 38.


  • Contatti con Associazioni: Sono stati presi contatti con l’ Associazione Geologia e Turismo in quanto le tematiche che tratta sono interessanti anche per la pedologia; AGT si è resa disponibile a patrocinare il convegno “suolo e vino” realizzato il 11 e 12 ottobre a Imola e a inviare le informative e le locandine, tramite il proprio indirizzario ai propri soci. Abbiamo partecipato, il 27 giugno 2006 a Imola, alla tavola rotonda tra Presidenti delle Associazioni SISS SIPE SICA AIP, Osservatorio del suolo, organizzata da Gilmo Vianello all’interno del convegno SISS “Suolo, Ambiente e Paesaggio”. Partecipare alla tavola rotonda ha permesso di evidenziare il ruolo importante di AIP che al suo interno detiene un interscambio tra liberi professionisti, funzionari pubblici, ricercatori, docenti universitari. AIP e SISS in più occasioni nel corso del 2006 si sono incontrate e rese disponibili a collaborare per organizzare seminari e convegni e il convegno “suolo e vino” ne è un primo approccio. Penso che sia fondamentale che tra le Associazioni che si occupano di pedologia si attivi una rete informativa reciproca anche per collaborare e coinvolgersi reciprocamente nelle manifestazioni che vengono organizzate; ricordiamoci che siamo circa 250 pedologi in tutta Italia e non collaborare tra noi per diffondere la conoscenza della pedologia sarebbe alquanto sterile.


  • Sito web: il sito continua ad essere un punto di forza e visibilità di AIP grazie al lavoro di Francesco Malucelli e Alberto Rocca. In considerazione dell’idea, riportata in Assemblea 2005 da Ermanno Busoni, di tradurre il sito web in inglese, si è attivata una traduzione in inglese che però non è ancora visibile e operativa all’interno del sito.


  • Incontri di aggiornamento: come da programma è stato realizzato l’incontro di aggiornamento tecnico volto ad approfondire le strumentazioni per la caratterizzazione ed il monitoraggio del suolo, avvenuto presso la sede di Ecosearch (Città di Castello -PG), il 26 maggio 2006. Vi hanno partecipato 17 persone tra soci e non soci di AIP.

    L’11-12 ottobre a Imola (Bologna), presso Palazzo Sersanti, si è svolto il Convegno “Suolo e Vino” organizzato da AIP con la collaborazione del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna e della SISS e il patrocinio dell’Associazione Geologia e Turismo, della Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, di ASTRA, CRPV del Comune di Imola e della Fondazione della Cassa di Risparmio di Imola che ha dato un contributo di 1000 euro per l’organizzazione dell’evento (pranzo a tutti i partecipanti dell’escursione). L’idea di organizzare queste giornate è nata dall’intento di divulgare i lavori riguardanti lo studio del suolo a supporto di una viti-vinicoltura di qualità. Direi che l’obiettivo è stato raggiunto avendo partecipato al convegno un centinaio di persone, tra pedologi, agronomi, esperti viticoli, sperimentatori, provenienti da diverse regioni italiane . Il 12 ottobre ha avuto luogo l’escursione organizzata da AIP e dagli Enti che collaborano negli studi di zonazione viticola in Emilia-Romagna quali Sviluppo Sistema Agro-alimentare e Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna, I.TER CRPV, ASTRA, e Università Cattolica S.C. di Piacenza. L’escursione, a cui hanno partecipato circa 60 persone, ha avuto luogo nelle zone collinari di Imola interessate da un progetto di zonazione viticola. Per maggiori informazione è possibile leggere la relazione del convegno e della escursione.
    Rispetto al programma di lavoro previsto per il 2006 è stata rinviata al 2007, per motivi organizzativi, l’escursione relativa al tema dell’arboricoltura da legno da realizzarsi in Piemonte.
    Per quanto riguarda le attività di formazione, Federico Castellani e Ciro Gardi hanno elaborato i contenuti del corso di telerilevamento che non ha potuto svolgersi per lo scarso numero di adesioni.

Insomma nonostante le sue difficoltà e criticità AIP continua a essere un’associazione vivace, seppur piccola. Ricordiamoci che al convegno AIP del 2005 sul tema del protocollo di Kyoto hanno partecipato più di 200 persone e quest’anno con un convegno più mirato e per un settore specifico le presenze sono state più di un centinaio; li possiamo considerare degli ottimi traguardi che permettono di verificare che AIP prosegue nel ruolo di diffusione della pedologia (non solo tra pedologi).

E’ stata una bella esperienza la possibilità che ho avuto di partecipare e collaborare al CD di AIP degli ultimi 6 anni; mi ha permesso di avere una visione più ampia di quello che succede nella pedologia italiana e di confrontarmi con esperienze diverse. Auguro quindi un buon proseguimento di lavoro ed esperienze al nuovo CD e al Presidente Federico Castellani e invio a tutti voi, socie e soci, un caro saluto.

 
 
 
 

    n. 1-3 anno 2006